Eventi

La "Giornata della Memoria" di Reggio Calabria

“A distanza di un secolo dal terremoto, domenica 28 dicembre 2008 celebriamo la Giornata della Memoria per riportare le coscienze a riflettere sulla grande ferita inferta dal sisma alla storia del nostro territorio. Reggio ricorda. Reggio non dimentica. Reggio offre ai giovani il grande testimone di una storia importantissima che arriva alla città odierna protagonista di una nuova fase di primati nell’ambito dell’Europa Mediterranea”.
E’ quanto afferma l’assessore ai grandi eventi del comune di Reggio Calabria e presidente della commissione “Centenario Terremoto del 1908”, Antonella Freno, in una nota alla stampa illustrativa dei significativi appuntamenti in calendario domenica 28 dicembre 2008 promossi dall’amministrazione comunale.
“Il tema delle numerose perdite umane con l’annientamento di intere famiglie, e delle distruzioni materiali della città – afferma Antonella Freno -, rimane nei nostri cuori e nelle nostre coscienze. Sono sentimenti ai quali uniamo il rispetto che dobbiamo alla storia, e l’ossequio per una fase molto difficile vissuta in quel tempo, che ha visto concretizzarsi nel mondo tanti elementi di solidarietà e generosità poi divenuti di base alla Grande Ricostruzione”.
Ha perciò, un duplice significato la “Giornata della Memoria”: di affidare questo ultimo scorcio di 2008 alla mobilitazione delle coscienze sulle vittime del terremoto; ed essere il preludio ad un 2009 ricco di eventi che porranno grande attenzione alle fase della ricostruzione di Reggio e di tutta l’area siculo-calabrese tragicamente colpita dal sisma.
La Reggio Calabria di oggi, per espresso volere del sindaco Giuseppe Scopelliti, attraverso i lavori della commissione del Centenario presieduta dall’assessore Freno, metterà in campo nel 2009 un piano strategico di appuntamenti ed eventi che realizzerà in primo luogo il fattivo coinvolgimento di tutte le realtà del territorio, università e associazioni culturali, uffici periferici dello stato e istituzioni pubbliche, le quindici circoscrizioni cittadine con i “viaggi nella memoria”. Un Piano strategico che mira ad esaltare il valore della Ricostruzione e consegua l’obiettivo di rendere Reggio Calabria una città ancor più unita, più competitiva e attrattiva in Europa e nel Mediterraneo.
La “Giornata della Memoria” di Domenica 28 dicembre 2008 si aprirà con la preghiera, con la Messa Solenne in Cattedrale officiata da monsignor Vittorio Mondello presidente della conferenza episcopale calabra e arcivescovo di Reggio-Bova. A conclusione del sacro rito, alle ore 12, si attuerà lo scampanio di tutte le campane delle chiese della diocesi per ridestare il senso della memoria civica dei cittadini.
Alle 12,30 a Villa Genoese Zerbi, anteprima della Mostra “CENT’ANNI dal Terremoto di Reggio e Messina” alla presenza di Guido Bertolaso, Capo della Protezione Civile italiana e sottosegretario della presidenza del consiglio dei ministri.
Alle ore 17, nel Salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, sarà presentata la ristampa del volume “Nel Venticinquennio – 28 dicembre 1933 – La Ricostruzione di Reggio”, scritto da Giuseppe Valentino, sindaco di Reggio Calabria dal 1916 al 1923 e ispiratore dello schema urbanistico della città ricostruita che nel mondo ha fatto scuola nel campo della prevenzione antisismica.
Alle 18,30, a Villa Genoese Zerbi, il sindaco Giuseppe Scopelliti inaugurerà la mostra “CENT’ANNI dal Terremoto di Reggio e Messina”, organizzata con la collaborazione dei Ministeri per i Beni Culturali e dello Sviluppo Economico, della facoltà di Architettura dell’università Mediterranea, nell’ambito del progetto finanziato dall’Unione Europea e cofinanziato dalla Regione Calabria “Sensi contemporanei”.
Alle ore 21, organizzato dal Comune e dalla Provincia di Reggio, al teatro Francesco Cilea, avrà luogo il concerto “Requiem” di Giuseppe Verdi sotto la direzione del maestro Carlo Palleschi.

Il programma:

Ore 11,00 – Cattedrale, Santa Messa.
Ore 12,00 – Scampanio della campane delle Chiese della Diocesi.
Ore 12,30 – Villa Genoese Zerbi, Anteprima della mostra ”CENT’ANNI dal terremoto” con il Capo della Protezione Civile italiana, Guido Bertolaso.
Ore 17,00 – Palazzo San Giorgio, Presentazione ristampa del volume del sindaco G. Valentino
Ore 18,30 – Villa Genoese Zerbi, Inaugurazione della Mostra “CENT’ANNI dal terremoto di Reggio e Messina”.
Ore 21,00 – Teatro Francesco Cilea, Concerto “Requiem” di G. Verdi.