Territorio

Villa San Giovanni

Da "Terremoto calabro – siculo del 28 dicembre 1908
L’opera della Croce Rossa Italiana e del Gruppo Indipendente Fiorentino"
(foto: macerie Corso Garibaldi - dalla collezione privata di Natale Cutrupi)

Villa S. Giovanni.

A Villa S. Giovanni fu pure inviato l’ospedale di guerra n. 17 di Lucca, diretto dal medico capo dott. Angelo De Giulio, coadiuvato dai
dottori Davini Dino, Tabaracci Giuseppe, dai farmacisti Favilla Ugo e Narderocchi Achille, dal commissario di 2a classe cav. Lippi Enrico, dal contabile rag. Luigi Paolini e da parecchi militi.
In questa unità ospedaliera trovavasi anche il prof. cav. Arturo Guarneri, ma egli venne poi destinato in servizio sul Taormina. Fornita di tende a Napoli, ed arrivata a destinazione il 5 gennaio, nelle prime ore del giorno seguente, essa curava già 29 infermi, cinque dei quali assai gravi, e continuava l’opera sua fino al 20 dello stesso mese, nel quale giorno lasciò Villa S. Giovanni, avendovi curato ambulatoriamente 317 infermi. Prestarono servizio nell’ambulatorio anche i tenenti dottori Stefanile, Marenzi, Epifani e il farmacista signor Narderocchi.